Doppia Antenna per la Fonera

La Fonera è un simpaticissimo router wireless di dimensioni ridotte; nasce come appendice del progetto Fon, un progetto per certi verso rivoluzionario che mira a costruire una struttura in grado di fornire connettività wireless in qualunque parte del mondo grazie al contributo dei suoi numerosi sostenitori che desiderano condividere la connessione di casa.

Il principio è semplice: un utente che desidera entrare a far parte di questo progetto si iscrive sul sito e compra (a prezzo vantaggiosissimo) un router wireless, la Fonera per l’appunto, e la connette alla rete cablata di casa. Questa apre una connessione wireless (pubblica) per accedere alla quale bisogna inserire lo proprie credenziali derivanti dalla registrazione sul sito. Punto. Semplice ed efficace.

Quello su cui voglio soffermarmi oggi è la Fonera. E’ un router wireless che presenta delle caratteristiche uniche nel suo genere: costa poco (🙂 ), è piccolo, è facilmente riprogrammabile, ha un hardware semplice. Queste caratteristiche lo rendono un giocattolo perfetto per ogni smanettone che si rispetti.

Oggi vi voglio parlare di una gustosa modifica che ho realizzato oggi con i miei soci Nico e Agno: l’aggiunta di una seconda antenna. L’utilità della seconda antenna è legata al fatto che il DD-WRT, un possibile firmware con il quale è possibile sostituire il sistema originale e del quale parlerò in un post successivo, permette di selezionare l’antenna da utilizzare per la trasmissione e/o la ricezione, oppure ancora utilizzare un sistema con il quale il dispositivo sceglie di volta in volta quale usare valutando la qualità del segnale; tutto questo naturalmente migliora le prestazioni della rete wireless.

 

La modifica è resa possibile dal fatto che la Fonera prevede già la possibilità di collegare una seconda antenna: è sufficiente saldare un connettore. Quello che occorre per questo hack è il seguente materiale:

 

  • una Fonera (e fin qui siamo tutti d’accordo..). La possiamo trovare sullo shop di Fon.
  • un connettore di tipo reverse SMA (è lo stesso già equipaggiato sulla Fonera).
  • un pochino di cavo coassiale da 50 Ohm.
  • saldatore, stagno, pinze, mano ferma e pazienza.. e un multimetro sarebbe l’ideale.

 

Una volta raccolto tutto il materiale procediamo ad aprire la Fonera (le due viti sono sotto i piedini di gomma anteriori). Ci troveremo davanti una cosa del genere:

 

Se guardiamo bene dove è collegata l’antenna preesistente scopriamo facilmente il secondo connettore, inutilizzato:

L’anello esterno è costituito da connettori di massa (quale utilizzare è indifferente, dato che sono tutti collegati insieme) mentre al centro è disponibile il contatto per l’antenna vera e propria.

Per prima cosa conviene preparare sul case il buco per alloggiare il connettore; è necessario metterlo in un punto facilmente raggiungibile dall’interno della fonera (che non tocchi qualcosa che non deve, tipo il rovente dissipatore del processore). Inoltre per garantire un buon risultato è importante che il buco sia appena appena sufficiente per farci passare il corpo del connettore.

Saldiamo il connettore al cavo coassiale; mi raccomando che questa è forse l’operazione più delicata. Bisogna spelare lo strato superficiale del cavo per rivelare circa un centimetro o poco più di schermo (la rete metallica), e poi rimuovere qualche millimetro dell’isolante interno per liberare l’anima centrale. Quest’ultima dev’essere infilata nell’ago del connettore SMA e saldata con un goccio di stagno; poi, una volta fissato l’ago nel corpo centrale ed aver verificato con multimetro che non ci siano cortocircuiti, bisogna far scivolare lo schermo sul corpo del connettore e, sempre facendo attenzione a non fare contatti, bloccare il tutto con un altro pò di stagno. Il tutto a questo punto può essere protetto con un bel giro di nastro isolante.

A questo punto conviene inserire il tutto in posizione per verificare che le misure siano esatte:

Bisogna tagliare il cavo in modo che arrivi fino ai contatti sulla scheda (con un margine di mezzo centimetro, giusto per stare tranquilli). Adesso arriva il bello: speliamo il tutto a dovere (pressapoco come abbiamo fatto prima); il filo centrale dev’essere appoggiato al contatto centrale e assicurato con una goccia di stagno; lo schermo dev’essere invece raccolto in una treccina che verrà saldata su un settore qualunque dell’anello di massa. Il risultato sarà pressapoco così:

La foto non è un granchè, ma in realtà questa parte dev’essere svolta con la massima cura; verifichiamo ossessivamente di non creare cortocircuiti tra i fili dell’antenna o con altre parti del circuito stampato, i risultati potrebbero essere molto dolorosi per la nostra piccola Fonera.

A questo punto è fatta: i risultati come potete vedere ricambiano abbondantemente la fatica.

Per ora siamo a posto così: alla prossima!

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Doppia Antenna per la Fonera

  1. Pedro ha detto:

    Passi per le spumiglie, ma anche esperimenti con le fonere senza di me? mi sento offeso!😛

    Bel lavoro cmq, compliments!

  2. piccimario ha detto:

    tranquillo, vecchio.. ce n’è anche per te! ma sbrigati a tornare in città!

  3. BigLouis87 ha detto:

    Ciao! Scusa… con dd-wrt, con l’antenna principale si possono gestire 2 reti, una connessa a un router, l’altra che ripete; ora, se voglio mettere una yagi (molto direzionale) come antenna principale, l’unico modo per ripetere il segnale in maniera utile è quello di connettere un’altra antenna omnidirezionale… posso usare quindi il secondo attacco per l’antenna tranquillamente o ci sono perdite di potenza/segnale di qualche tipo?
    Grazie e complimenti x l’hack!😉

  4. Aldo ha detto:

    Scusa la domanda sciocca come verifico che non ci sia cortocircuiti ? La massa é lo schermo e il positivo l’anima del connettore? … Cosa toccare coi puntali del multimetro? Altra domanda purtroppo si é spezzato il cavo dell’antenna a metà per cui é rimasto un pezzo attaccato al connettore e l’altro al circuito stampato? Conviene saldare le due estremità o eliminare la parte del filo connessa al connettore e saldarvi direttamente l’altra estremità accorciando cosi il cavo ma evitando dispersioni? Che dite ? Vedo spellando il cavo un po’ di stagno al connettore e la guaina che copre l’anima del cavo ma credo che si spinga fino on fondo all’ago che non vedo….

  5. Daniele ha detto:

    Come si verificano i cortocircuiti ? Puoi indicare i punti da testare con il multimetro? Hai usato un connettore sma maschio come da equipaggiamento della fonera ma sarebbe lo stesso usarne uno femmina e poi antenna esterna con attacco maschio? Come mai non le hai posizionate vicine cioè sulla stessa faccia dell’involucro… Accanto all’attacco ethernet c’è lo spazio per fare il buco!
    Lo schermo non deve toccare l’anima del filo giusto? Quindi conviene isolarle dato che l’anima é coperta da involucro da spellare…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...