Abbraccia, Estendi ed Estingui

(tratto da Wikipedia, articolo completo qui.)

Abbraccia, estendi ed estingui” (in inglese EEE, Embrace, Extend and Extinguish) è un’espressione comunemente usata dai critici di Microsoft come sdegnosa caricatura di quanto affermato dalla stessa Microsoft in una dichiarazione pubblica. La dichiarazione affermava che Microsoft mira a “abbracciare ed estendere” gli standard e i progetti già esistenti. L’espressione Abbraccia, estendi ed estingui suggerisce che le prime due fasi sono solo il preambolo del processo di estinzione dei progetti esistenti, che alla fine vengono soppiantati dalle alternative Microsoft.

La strategia EEE consiste nelle seguenti fasi:

  1. Abbraccia: L’azienda annuncia pubblicamente che intende supportare uno standard. Assegna a un dipendente o a dei dipendenti il compito di lavorare con organizzazioni per le standardizzazioni, come il W3C o l’IETF.
  2. Estendi: Supporta lo standard, almeno parzialmente, ma inizia ad aggiungere estensioni proprietarie dello standard ai suoi prodotti. Afferma che sta solo cercando di aggiungere valore per i suoi clienti, e che sono proprio i clienti a volere queste caratteristiche.
  3. Estingui: Con vari mezzi spinge gli utenti ad usare i propri standard estesi – per esempio con i propri prodotti server e strumenti di sviluppo – incrementando così l’uso delle estensioni proprietarie al punto che i concorrenti che non seguono quella versione dello standard non possono competere. Lo standard dell’azienda quindi diventa l’unico standard che conta in termini pratici (standard de facto), e permette ad essa di controllare il mercato tramite il controllo dello standard.

E dopo questo c’è ancora un sacco di gente al mondo abbastanza miope da sprecare tempo a sviluppare una professionalità su strumenti come .NET, J# o C#, invece di collaborare alla diffusione e alla crescita delle alternative libere. E intanto gli sviluppatori web devono scrivere il proprio codice due volte, una volta nel modo giusto e una volta nel modo che va bene a MsExplorer.

Riflettete, gente.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...