La Cache di Google

Come sicuramente molti di voi sanno, il motore di ricerca di Google (come qualunque altro motore di ricerca al mondo, in effetti) lavora su un indice: quando noi cerchiamo una parola sul sito di Google, questo va a cercarla in un elenco (ENORMISSIMISSIMO) di pagine che ha precedentemente analizzato, e in quell’elenco trova i risultati. Google possiede infatti dei sistemi che analizzano costantemente la rete alla ricerca di pagine nuove.

Quello che forse qualcuno di voi non sa è che ogni volta che i sistemi di Google analizzano una pagina ne fanno anche una copia, da tenere nell’indice di ricerca: la cosidetta cache. Poichè è impossibile e inutile per Google analizzare l’intera rete tutti i giorni, la copia in cache viene aggiornata ogni tanto, diciamo ogni tot giorni. La cache di Google contiene quindi una immagine di un qualunque sito internet allo stato in cui si trovava qualche giorno fa. Le possibilità sono interessanti.

Per esempio, a me è capitato di andare a cercare un articolo di un blog per una faccenda che riguarda il mio circolo velico. Mi avevano detto che su un certo sito era scritto qualcosa di interessante, ma quando sono andato sul sito non ho trovato nulla. Mi sono detto “possibile che qualcuno si sia accorto del polverone sollevato da questo articolo, e l’abbia cancellato?”. Ho aperto la stessa pagina, ma stavolta nella cache di google, et voilà: l’articolo era lì, bello in mostra. Per andare a vedere pagine modificate o “causalmente” cancellate la cache di google è il massimo!

Esistono due modi per accedere alla cache di Google:

  • Mediante la ricerca: tutte le volte che eseguiamo una ricerca su Google, sotto i link risultanti viene mostrato anche il link per accedere alla copia in cache.
    googlecachericerca
  • Mediante link diretto: molti non sanno che è disponibile un link diretto per accedere alla copia cache:
    http://www.google.com/search?q=cache: SITODACERCARE

Ecco fatto. Tenete presente che quando aprite una pagina in cache in alto alla pagina stessa è sempre presente un’indicazione di quando la copia è stata presa dal sito originale. Inoltre tenete presente che non sempre è disponibile la copia in cache di un sito: è necessario che Google l’abbia indicizzato, e se il sito è recente probabilmente non è ancora successo.

Ciao a tutti!

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...