Trofeo del Sebino – dall’alto!

Oggi si è tenuta la VII edizione della Sebino Cup, tradizionale sfida degli skipper del Lago d’Iseo. E ovviamente io c’ero in mezzo, col mio valoroso equipaggio di coraggiosi allievi della scuola vela AVAS che hanno tenuto alto l’onore del circolo e lottato fino all’ultima oncia di sudore per strappare con le unghie e con i denti il penultimo posto (!!!!) a un altro equipaggio di allievi della scuola vela altrettanto valorosi e temerari. E concludo affermando che neanche l’Istituto Luce avrebbe saputo descrivere con termini più altisonanti la mia giornata di oggi🙂 .

La regata è stata massacrante ma entusiasmante, come del resto qualunque regata caratterizzata da continui salti di vento sia per direzione (anche 90 gradi alla volta, roba da matti) che per intensità (direi da 0 a 20 nodi, avanti e indietro tutto il giorno).

D’altro canto, per rendersi conto dell’astrusità del campo basta dare un’occhiata al log delle velocità, registrato con il Geonaute Keymaze 500, il logger gps da polso di cui ho parlato in passato (click sull’immagine per ingrandire):

velocita

Snoccioliamo qualche statistica, per gli appassionati di numeri:

Uscita in acqua: 12:47
Partenza regata: 13:20 circa
Durata del record gps (quindi inclusi uscita, prepartenza e rientro): 3 h 27 m
Distanza percorsa complessiva (vedi sopra): 12,37 nm (22,92 km)
Velocità media: 3,58 kts (6,64 km/h)
Velocità massima: 7,36 kts (13,64 km/h)

E ora qualche bella immagine del tracciato gps complessivo della regata:

percorso

..e un dettaglio della prepartenza:

partenza

E con questo è tutto.. Spero che ci saranno altre occasioni di gareggiare con questo spettacolare equipaggio (e questi spettacolari avversari, ovviamente). Alla prossima!

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Trofeo del Sebino – dall’alto!

  1. Giorgio Turotti ha detto:

    Ciao Mario,
    non potevi essere più pragmatico e puntiglioso nel descrivere la bellissima giornata passata sul sebino a bordo del j24 dell’ AVAS e del valoroso equipaggio. Che dire, grandi emozioni e un equipaggio caparbio e deciso a conquistare almeno la linea del traguardo. Come prima regata non c’è che dire siamo stati bravi, (permettimi l’autoincensamento)ma per la prossima non faremo sconti a nessuno e vedrai che sapremo fare tesoro dell’esperienza acquisita per raggiungere migliori soddisfazioni. Un ringraziamento a tutto l’equipaggio e in particolare al nostro istruttore Mario Piccinelli che con la sua esperienza ci ha traghettato nel mondo delle regate a vela.
    Giorgio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...