Le cose che solo la Rete ci può dare: Mercury Familiarization Manual

Di recente mi sono spesso soffermato a riflettere sull’influenza che lo sviluppo della Rete degli ultimi anni ha avuto sulle nostre vite. Stavolta però ho accantonato i massimi sistemi (ovvero il flusso libero e non censurato della verità) e mi sono concentrato sull’aspetto più pratico: in rete si trovano documenti, filmati e informazioni di cui posso fruire in massima libertà, informazioni che non avrei mai e poi mai potuto sperare di incontrare senza l’ausilio di internet; pensiamo ad esempio il progetto Wikipedia: basta un click per avere sotto i propri occhi informazioni su qualunque (ripeto: qualunque) argomento mi venga in mente.

E ho ripensato a un documento che ho letto tempo addietro, il Mercury Familiarization Manual. Ovvero il manuale operativo delle Mercury, le prime navicelle spaziali degli Stati Uniti in grado di portare un essere umano in orbita. Avete capito bene: il manuale operativo, quello dedicato agli astronauti e ai tecnici specializzati; un documento segretissimo dei primi anni 60, poi liberato verso la fine degli anni 70 e quindi ora liberamente consultabile, ma ovviamente introvabile.

460 pagine scritte a macchina corredate di disegni e schemi fatti a mano che descrivono nei minimi dettagli la realizzazione di tutti i sistemi elettrici ed elettromeccanici della capsula (ricordiamo che all’epoca erano tutti relè temporizzatori e contattori, non esistevano se non per un minimo sistemi elettronici).

Una manna incredibile per qualunque appassionato di astronautica; senza la rete probabilmente ne esisterebbero una mezza dozzina di copie conservate gelosamente in qualche teca di qualche museo americano; con la rete ne esistono milioni di copie digitali, e ciascuno può avere la sua e leggerla liberamente. Io la mia copia l’ho trovata a questo indirizzo, ma basta una breve ricerca su google!

Siete ancora convinti che la rete sia solo per i porno?

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Le cose che solo la Rete ci può dare: Mercury Familiarization Manual

  1. sguass ha detto:

    no, ma di solito l’uomo medio si masturba con i porno, non con i manuali tecnici delle navicelle spaziali.
    D’altra parte sappiamo da fonti certe che tu non sei nella media🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...