Quick tip: come splittare un file in più parti

Piccolo suggerimento su come suddividere un file in più parti di dimensione nota: il comando SPLIT, disponibile su Linux e Mac Os X.

split -b DIM FILE PREFISSO

l’opzione -b serve a specificare la dimensione dei componenti da creare (in byte). Si possono usare anche i suffissi b (512 byte), k (1 kb) e m (1 Mb). Ad  esempio, se scrivo “-s 4k” significa che voglio frammenti di 4 kbyte l’uno.

FILE è il nome del file da scomporre

PREFISSO è il prefisso con il quale verranno chiamati i frammenti creati, che di default saranno una cosa del tipo PREFISSOaa, PREFISSO ab, PREFISSOac, PREFISSOad… ecc… volendo è possibile intervenire con le opzioni -a (imposta la lunghezza del suffisso, che di default è 2) e -d (suffissi numerici invece che letterali).

Esempio: mi serve dividere il file bob.dat in frammenti di 4Kb da dare in pasto a un altro programma per un’analisi statistica:

split -s 4k bob.dat bob

I frammenti si chiameranno bobaa, bobab, bobac, bobad, ….. e così via fino alla fine del file (o fino a bobzz, dopodichè lo split si blocca perchè ha finito lo spazio dei nomi; si può ovviare con l’opzione -a).

Per ulteriori informazioni:

split --help

Saluti!

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...